AVVISO PAGO PA

Data:
02 Aprile 2021
Immagine non trovata

Il Comune di Massalengo sta adeguando i propri servizi di pagamento alle nuove modalità previste da PagoPA, che tende ad innovare e agevolare i versamenti verso le pubbliche amministrazioni. Al momento è quindi possibile pagare quanto si deve all’Ente usufruendo del Pago PA attraverso semplici passaggi qui indicati:

  • Collegarsi alla homepage del sito istituzionale
  • Selezionare la voce Pago PA proposta nei Servizi on line (l’accesso può essere eseguito tramite SPID oppure credenziali con rilascio di apposito PIN previa identificazione)
  • Seleziona la voce Pagamenti spontanei
  • Seleziona la voce + Inserisci pagamento
  • Seleziona il servizio d’interesse
  • Inserisci tutti i dati richiesti (causale, importo, descrizione, ecc)
  • Seleziona la voce Inserisci
  • Seleziona la voce Aggiungi al carrello
  • Seleziona la voce Vai al carrello
  • Procedi con il pagamento online scegliendo un PSP (banche, poste, istituti di pagamento abilitati) tra quelli proposti

 

I SERVIZI attivati e disponibili nella sezione Pago PA sono i seguenti:

 

  • DIRITTI DÌ SEGRETERIA CIE (carta identità elettronica)
  • DIRITTI DÌ SEGRETERIA UTC (Ufficio Tecnico)
  • Sanzioni diverse dal C.d.S.
  • Diritto fisso Separazione/Divorzi
  • TARI
  • TASI
  • IMU
  • CODICE DELLA STRADA
  • Oneri di urbanizzazione
  • Impianti sportivi
  • Affitti
  • Oneri cimiteriali e lampade votive
  • Deposito cauzionale
  • Donazioni
  • VARIE
  • Servizi alla persona e servizi sociali
  • Rimborso spese di gara.

 

Si anticipa che la bolletta TARI relativa all’anno 2021 uscirà come sempre tramite busta chiusa recapitata presso le abitazioni, ma quest’anno per la prima volta sulla fattura sarà presente un QR Code identitificativo che offrirà la possibilità di pagare quanto dovuto presso i punti vendita di SISAL, Lottomatica, oltre alle modalità già previste lo scorso anno.

 

Si tratta di un primo passo verso la graduale ma complessiva digitalizzazione dell’Ente, ormai tanto obbligata quanto necessaria, anche con riferimento alla situazione epidemiologica attuale che ci pone come condizione prioritaria quella di evitare assembramenti, privilegiando i canali telematici.

 

 

Allegati

Ultimo aggiornamento

Lunedi 12 Aprile 2021