Protezione Civile

...

17/06/2019

Lo scorso 3 dicembre si è tenuto in sala consiliare l’incontro “La protezione civile siamo anche noi”. L’intento di tale evento era duplice: da un lato illustrare, entrando nel dettaglio, cosa vuol dire essere volontario di protezione civile; dall’altro presentare l’Associazione Volontari Specialisti CMV ODV con la quale, dal prossimo anno, il Comune di Massalengo andrà a siglare una convenzione.

Lo scorso 3 dicembre si è tenuto in sala consiliare l’incontro “La protezione civile siamo anche noi”. L’intento di tale evento era duplice: da un lato illustrare, entrando nel dettaglio, cosa vuol dire essere volontario di protezione civile; dall’altro presentare l’Associazione Volontari Specialisti CMV ODV con la quale, dal prossimo anno, il Comune di Massalengo andrà a siglare una convenzione. Le criticità idrometriche verificatesi sul territorio il 21 ottobre scorso hanno dimostrato l’importanza dei volontari di protezione civile che, venuti da tutta la provincia, hanno sostenuto la cittadinanza in un momento di emergenza con efficacia e grande competenza. Nel corso di questo anno e mezzo di amministrazione, si è tentato più volte di risollevare il corpo di protezione civile comunale, ormai orfano di tanti elementi che in passato lo avevano composto. Le ultime emergenze ci hanno stimolato a proseguire questa azione con maggior forza e convinzione. Le strade percorribili erano 2: ricreare da zero un corpo di protezione civile comunale, che prevede un percorso formativo prima di poter essere operativo o consociare il comune di Massalengo ad un corpo già avviato ed operativo, per poi far confluire i nostri volontari, attuali e futuri, in esso. A seguito dell’incontro avuto con l’Associazione Volontari Specialisti CMV ODV, la scelta è propesa inevitabilmente per la seconda ipotesi: convenzionare il comune con tale associazione da l’opportunità immediata di disporre di volontari d’eccellenza, con specializzazioni in vari settori di protezione civile ed una dotazione di mezzi e strumentazione cui un singolo corpo comunale di un paese delle dimensioni di Massalengo difficilmente potrebbe ambire. Questo, inoltre, permetterà di somministrare corsi, di base e successivamente specialistici, ai tanti concittadini che hanno manifestato la volontà di aderire al volontariato di protezione civile. Già dal mese di gennaio, nel corso delle riunioni mensili dell’associazione, i nostri volontari saranno invitati per valutare insieme le condizioni soggettive di ciascun candidato per poter far parte dell’associazione. Attraverso tale convenzione, quindi, non solo avremo a disposizione “volontari professionalizzati” e mezzi di intervento sul territorio comunale per fronteggiare eventuali nuove emergenze, ma altrettanto importante sarà l’attività di prevenzione e monitoraggio che verrà svolta.

Nicola Di Lorenzo